Educazione e gestione

Punire il gatto (per educarlo?)

Sempre più spesso mi capita di leggere in giro per la rete opinioni riguardo l'educazione del gatto attraverso "sberlotti", "colpi sul muso", "schiaffetti". In altre parole, punizioni, ovvero somministrazione di stimoli avversativi con l'obiettivo di estinguere (cioè far cessare) un comportamento.

Botti e gatti

La notte di capodanno e dintorni induce sempre un certo picco di stress in moltissimi gatti, sia casalinghi che liberi. Il frastuono assordante dei botti e, soprattutto, l'incapacità dei mici di comprenderne provenienza e ragion d'essere, generano un'ansia di livello importante che, in alcuni casi, può trasformarsi in vero panico.

Il gioco notturno

Una delle lamentele più comuni fra i neo-proprietari di gatti fa riferimento alla loro attività notturna, che si aggira attorno alle 5.00-5.30 del mattino, causando un'inevitabile, tumultuosa sveglia.
Lo schema è sempre lo stesso: appena il sole inizia a fare capolino all'orizzonte con una luce ancora fioca e appena percettibile, Micio subisce una misteriosa trasformazione: corre da una parte all'altra della stanza, salta sul letto usando il vostro corpo inerme come trampolino di lancio per le sue acrobazie, attiva giochini fra i più rumorosi che normalmente ignorerebbe, butta a terra qualunq

Una gabbia "a misura di gatto"

Questo articolo è stato originariamente scritto per CATpedia, un progetto ideato da ANFI Lombardia nell'ambito del Progetto Mentoring, con l'intenzione di rendere il meno stressante possibile la permanenza dei gatti nelle esposizioni feline.

Un'esposizione felina è sempre un evento molto stressante per un gatto.
Anche il più pacioso, sornione e adattabile micione, si ritrova per più di 8 ore consecutive (e talvolta anche per il giorno successivo!) a dover fare i conti con rumori assordanti provenienti dai microfoni

Gatti in viaggio

Chi ben comincia, è a metà dell'opera.

Spostarsi da casa rappresenta sempre un gran disagio per il gatto.
Perdendo qualunque riferimento olfattivo e venendo catapultato in un luogo
che non conosce, che conosce poco o che gli fa persino paura (es.
l'ambulatorio veterinario), il micio diventa insicuro e ansioso, dando
tutto il meglio (o il peggio!) di se stesso per affrontare la situazione.

Cosa possiamo fare allora noi per aiutarlo a trovare le strategie di
adattamento più corrette e gestibili?

Un viaggio in auto "a misura di gatto" inizia sicuramente con una adeguata
pred

Storia di Tao, birmano da negozio... a lieto fine

[b]Sempre più spesso le cronache ci raccontano di cuccioli venduti nei negozi di animali provenienti da loschi traffici est-europei, animali che affrontano viaggi di migliaia di chilometri ammassati in minuscole gabbie dove taluni cessano persino di vivere, altri arrivano nel nostro Paese in condizioni di salute precarissime, per poi cedere all’abbraccio della morte da lì a pochi mesi.
Allo scopo di sensibilizzare le persone a non finanziare questi traffici e, quindi, a monte, di rifiutarsi d’acquistare cuccioli dai negozi, pubblico con piacere la storia di Tao, una testimonianza sconcertante

La procedura per l'inserimento

Prima di abbandonarvi completamente all'idea di adottare un secondo (o terzo, quarto, quinto...) micio, vi invito a leggere alcune riflessioni a proposito di questo argomento, nell'articolo Inserimento di un secondo micio in casa.

Presa la decisione definitiva e compreso che il gatto è un animale particolare davanti a cui non si può presentare il nuovo arrivato aspettandosi che festeggi o si lanci in entusiastici giochi, resta da capire come muoversi affinchè la conoscenza reciproca avvenga nella mia maniera più dolce e p

Gattini paurosi

Come comportarsi di fronte ad un micino spaurito che, una volta portato a casa, si nasconde sotto un mobile per giorni e rifiuta persino di mangiare o andare in lettiera? In questo articolo cercheremo di darvi alcuni consigli pratici per “rompere il ghiaccio” con il vostro timido amico.

Perchè il mio micio fa pipì fuori dalla cassetta?

L’eliminazione della pipì fuori dalla lettiera è uno dei problemi più frustranti e più diffusi tra i proprietari di gatti. Cerchiamo di capire le cause di questo disturbo che trova le sue giustificazioni sia in problemi di ordine fisico che comportamentale.

Uno dei problemi più frustranti con cui i proprietari di gatti si scontrano sono le eliminazioni (urinazioni e defecazioni) fuori dalla lettiera.
Purtroppo, è ancora molto diffusa l’idea che un gatto elimini fuori dalla lettiera per fare un “dispetto” o per “protestare” contro i suoi proprietari dai quali si è sentito offeso.

L'uso dello spruzzino nell'educazione del gattino

Molto spesso, girovagando su internet e tra i forum di appassionati catofili, mi capita di leggere il consiglio di usare uno spruzzino per educare un gatto a non fare determinate cose. L'esempio e' sempre lo stesso: [i]se non vuoi che il gatto salga sui fuochi della cucina o sul tavolo mentre mangi, armati di uno spruzzino e appena sale lo spruzzi!!