Etologia e comportamento

L'intelligenza del gatto

Negli ultimi tempi si parla sempre più frequentemente di intelligenza animale e non mancano testate giornalistiche, post su FB, servizi giornalistici in cui non ci si domandi se esiste, come valutarla, come quantificarla.

Ma cos'è l'intelligenza?

Il dilemma "sicurezza"

Gatto in casa o con accesso all'esterno?

Decidere se tenere il gatto in casa facendogli fare esclusivamente vita indoor o permettergli di uscire, di esplorare, di conoscere il mondo e di “fare il gatto” pienamente, è uno degli interrogativi più frequenti e più etici a cui un proprietario debba rispondere.

Animali e mal d'auto

Non molto tempo fa, parlandomi della sua terribile paura di volare, una mia amica mi ha scritto

Sto sempre con l'orecchio teso per captare ogni minimo rumore e se c'è appena appena uno scossone mi aumenta la sudorazione, comincio a salivare e mi parte la nausea ma anche la partenza e l'arrivo mi creano problemi, quella sensazione di stomaco in gola mi fa venire il vomito

Io, che ho costantemente metà del cervello occupato in elaborazioni che riguardano gli animali, sono rimasta subito colpita da quelle parole perché descrivono alla perfezione la sintomatologìa tipica di un cane o

A lezione di domesticazione e di selezione del gatto

Un'intervista alla Prof.ssa Leslie Lyons, intervenuta al Terzo seminario del Maine Coon Club

Di Sonia Campa

Il concetto di dominanza

Questo articolo è stato pubblicato il 25 Maggio 2009 dal Science Daily, una delle più importanti testate giornalistiche sul mondo animale.
Finalmente, sempre più a chiare lettere, anche il mondo accademico inizia a fornire prove evidenti e a demolire l'idea che i cani regolino la loro esistenza e i loro rapporti con l'uomo e con gli altri cani attorno al concetto di "dominanza".

Il linguaggio del corpo

Osservando attentamente la postura di un gatto è possibile capire quale è il suo stato d'animo in quel momento, come si sta ponendo di fronte ad una certa situazione (gradita o sgradita che sia) e, persino, in che relazione si sta mettendo nei nostri confronti.
I gatti, infatti, inviano attraverso il movimento e la posizione della coda e attraverso le espressioni facciali (orecchie, baffi, occhi, bocca) dei macro-segnali al mondo esterno con i quali, letteralmente, "parlano" di se stessi e del loro umore.
Nell'immagine sottostante è possibile vedere una estrema sintesi di alcune delle postur

Gli occhiali di Posey

Osservare un cucciolo mentre va alla scoperta del mondo è una delle esperienze più emozionanti e più commoventi che si possano fare.
I cuccioli di gatto nascono con pochissimi sensi già sviluppati e la loro esposizione al mondo è graduale e inarrestabile: dotati solo di odorato e tatto che permettono loro di localizzare con destrezza i capezzoli della madre, nel giro di pochi giorni si sviluppa la vista con l'apertura degli occhi e a breve anche l'udito sarà perfetto.

La convivenza fra gatti

Dunque vi siete decisi.

La relazione uomo-gatto

Se la relazione uomo-cane si fonda su un'idea di amicizia basata sul senso di fedeltà e di referenza che vengono dalla natura sociale delle due specie coinvolte, la relazione uomo-gatto è fortemente condizionata dalla natura non strettamente sociale del gatto.

I gatti socializzati agli esseri umani (ossia quegli individui che hanno potuto sperimentare precocemente un contatto positivo e piacevole con la nostra specie), godono della compagnia umana tanto da arrivare persino a ricercarla ed incoraggiarla.

La relazione cane-gatto

In questo articolo cercheremo di addentrarci nella relazione cane-gatto, cercando di mettere in evidenza le differenze nella comunicazione etero-specifica e l'origine dei fraintendimenti alla base dell'apparente incomunicabilità tante volte celebrata in cartoni e leggende. Siamo convinti che comprendere quali siano le rispettive caratteristiche di specie sia il primo passo per guidare la costruzione di una relazione sicuramente non ovvia ma nemmeno impossibile.